Luglio in Fortezza Nuova!!

Il Bad Elf pub dal  13 al 30 luglio  si trasferisce in Fortezza Nuova per 3 grandi eventi in collaborazione con The Cage.

HOP SUMMER FESTIVAL
Giovedi 13 – Domenica 16 Luglio 2017

Dopo il successo della prima edizione, torna l’Hop Summer Festival, che quest’anno si svolgerà sulla Falsa Braga, il “Pratone” antistante la Fortezza Nuova, una nuova location spettacolare che finalmente avvicinerà la zona birra alla zona food creando un unico villaggio.
1
1 i birrifici presenti per l’edizione 2017, troverete vecchie conoscenze e nuovi amici e uno special guest dall’Inghilterra.
Birra Boat”: la birra si beve in battello. Un appuntamento che ritorna dalla passata edizione è il “Birra Boat” proposto da Itinera, un’esperienza unica lungo i canali della città a metà tra gusto e storia di Livorno. A bordo del battello turistico, che inizierà il suo tour cultural-gastronomico di fronte al prato della Fortezza Nuova, sarà presente un mastro birraio per illustrare a 360 gradi le diverse degustazioni.
Sport‘n’Beer”: Altro appuntamento di ognuna delle quattro serate del festival sarà rappresentato dagli incontri a tema “Sport ’n’ Beer”; Numerosi ospiti provenienti dal mondo del calcio, del rugby, della scherma e degli sport da combattimento interverranno per raccontare le proprie esperienze e farci rivivere vere e proprie notti magiche.
News e aggiornamenti su
www.hopsummerfestival.it www.facebook.com/hopsummerfest

VENT’ANNI DI OVOSODO
Martedì 18 – Domenica 23 Luglio 2017
Vent’anni di Ovosodo è un anniversario emozionante che abbraccia l’intera città, una Livorno che festeggia se stessa, le proprie conquiste, i propri talenti, a partire da un allora quasi esordiente Paolo Virzì, oggi regista riconosciuto a livello internazionale.
Area Cinema  –  Spazio proiezioni e incontri
Martedì 18 luglio, Ovosodo (1997); Mercoledì 19 luglio, La Pazza Gioia (2016); Giovedì 20 luglio, Baci e abbracci (1999); Venerdì 21 luglio, L’uomo che aveva picchiato la testa (2009); Sabato 22 luglio, La prima cosa bella (2010); Domenica 23 luglio, replica di Ovosodo (1997).
Area ristoro e relaxCibo di strada e birre artigianali e di qualità, ampio spazio tavoli.
Area relax con sdraio per rilassarsi, mangiare qualcosa, fare due chiacchiere nel “Pratone” prima, dopo e durante le proiezioni e incontri.
Itinerari
Sulle tracce di Ovosodo. Itinerari tematici a piedi, in bus (con il City Sightseeing scoperto) e in battello alla scoperta dei luoghi dei film.

EFFETTO VENEZIA
26 – 30 Luglio 2017
Torna il Beer Garden cioè … selezione di birre di qualità – ampio spazio tavoli – 5 Street food – area relax – Spazio spettacoli

che altro dire …. vi aspettiamo!

I nostri eventi dell’estate

I nostri due mega-eventi dell’estate
in collaborazione con l’associazione culturale The Cage

Inziamo Mercoledi 27 al prato esterno della Fortezza Nuova durante Effetto Venezia con il “Bad elf beer garden“, birre artigianali con birrai ospiti, 5 street food e musica dal vivo.
Infine il 12 agosto parte “Hop Summer Festival” il mega festival della birra artigianale in Fortezza Vecchia
‪#‎badelfpub‬ ‪#‎wearethecage‬ ‪#‎badelfbeergarden‬ ‪#‎hopsummerfestival‬

Dal 12 al 15 Aosto
Hop Summer Festival
Il primo festival della birra artigianale a Livorno
Il Festival celebrerà saperi e sapori della cultura birraria nella splendida cornice della Fortezza Vecchia.
Dodici fra i migliori birrifici italiani saranno i protagonisti assoluti del festival:  Birrificio del Ducato, Fermento Libero, Birra Baladin, Birrificio L’Olmaia, Birra Amiata, Brùton, Birra del Borgo,Birrificio Lambrate, Piccolo Birrificio Clandestino, Brewfist, Foglie d’Erba, Toccalmatto.

Area Street Food

Ogni sera, oltre alle visite guidate della Fortezza Vecchia a cura di Itinera e alle degustazioni su prenotazione in battello e in cima al Mastio di Matilde, due saranno gli appuntamenti in programma: alle 19:30 “Cultura Birraria a Caduta” ovvero incontri di approfondimento e diffusione della cultura birraria; alle 21:30 “Rock‘n’Beer: dimmi cosa ascolti ti dirò cosa bevi”, diversi ospiti condivideranno le loro passioni musicali e birro-gastronomiche.

Sito ufficiale: hopsummerfestival.it/
Facebook:
https://www.facebook.com/hopsummerfest/

Organizzazione degli eventi Bad Elf pub & Ass. culturale The Cage

 

 

Traditional Irish Music Session

Giovedi 10 Ottobre dalle 21,15
torna per la nuova stagione
la Traditional Irish session
possibilità di cenare con Fish&Chips (solo su prenotazione)
o con menu normale 

dolci per la serata: Birramisù alla stout e Scottish Chocolate Cake 

ancora una volta il Bad Elf diventa un punto di incontro per dei grandi musicisti toscani che periodicamente si ritrovano per dare vita a una session con brani della grande tradizione musicale irlandese

info e prenotazione tavoli tel. 3281251458 o info@badelfpub.it

Le Birre di Natale!

di Dario Pulidori (Gestisce la pagina Beer Planet su Facebook)
e Fabio Botti (Publican del Bad Elf pub di Livorno)

Le Birre di Natale sono un’antica tradizione, tipica di alcune regioni del Nord Europa. In particolare hanno trovato una larghissima diffusione in Belgio fino dall’800, quando il numero delle birrerie era più numeroso dei villaggi!
Inizialmente queste birre erano nate per un consumo familiare, esteso poi ai dipendenti della birreria e agli amici del villaggio, per diventare, infine, uno speciale regalo di fine anno a beneficio dei clienti più affezionati del birrificio.

In seguito grazie anche allo sviluppo delle moderne reti di trasporto, le birre di Natale possono ora beneficiare di una più ampia distribuzione anche al di fuori delle regioni originarie di produzione.
Comunque sia, queste birre rientrano nella vasta categoria delle etichette stagionali, a tiratura limitata. Possono considerarsi una sorta di birre “vintage” o d’annata dal momento che difficilmente si ripresentano al consumatore perfettamente uguali a quelle dell’anno precedente.

Le Birre di Natale sono quasi sempre birre ad elevata gradazione (dai 7 ai 10 gradi alcolici), adatte alle rigide temperature invernali e alle tradizionali “abbuffate” cui si è soliti lasciarsi andare durante le feste!

Queste birre si caratterizzano abitualmente per una spiccata aromatizzazione ottenuta con l’impiego dei migliori malti e l’aggiunta di speciali sostanze arricchenti quali cannella, coriandolo, miele, ecc..
Il gusto risulta quindi sovente speziato, con note di frutta ed evidenti sentori dolci.

Ogni anno aumentano in maniera esponenziale birrifici che si dilettano in questo “esperimento” natalizio; in Belgio, ad esempio, ci sono birre che ormai entrano di diritto fra le “immortali del natale” come la Gouden Carolus Christmas del birrificio Het Anker , birra scura di 10,5% molto corposa e complessa con note liquorose e di liquirizia; la Stille Nacht della De dolle, 12% di pura dolcezza con piacevolissime sensazioni mielose e di caramello, unite ad un tocco di rum e Porto; la Bush Noel (brasserie Dubuisson) 12% alcolici, morbida ed avvolgente in bocca dove il sentore di passito , uvetta ed un tocco di cannella rendono questa bruna uno dei prodotti più interessanti del periodo. Rimanendo sempre in Belgio potremmo consigliarvi anche altre meno famose delle sopra citate, ma ugualmente interessanti : Delirium Christmas, N’ice Chouffe, Mere Noel e Boucanier Christmas Ale seguono la perfetta tradizione belga del natale assumendo sapori forti e alcolici. Dal birrificio De Ranke, invece, la Père Noel è sicuramente la “fuori schema” del gruppo : di color arancio e dai 7%, è caratterizzata principalmente dal suo retrogusto amaro, garantito per l’appunto da una generosa luppolatura.

Anche oltre Manica la birra di natale sta diventando un prodotto che attrae sempre più appassionati. In Inghilterra a farla da padrone è sicuramente il birrificio Ridgeway con la gamma di ben dieci birre natalizie, di cui cinque dedicate “all’elfo cattivo” che fa brutti scherzi a babbo Natale (molto simpatiche le etichette)

La Bad Elf, una IPA molto aromatica e di ottima tostatura, ricca di luppoli inglesi e perfetta per le serate invernali; Very Bad Elf, versione più scura e alcolica della precedente, con note dolci di nocciola e tostato, caratterizzata dal massiccio utilizzo del malto Pale; Seriously Bad Elf, una reinterpretazione molto personale di una tripel belga, con note di miele, frutta bianca e rabarbaro. Nel finale invece un piacevole retrogusto amaro chiude la degustazione; Criminally Bad Elf, versione “allegra” di una classica barley wine, presenta al naso note dolcissime di frutta caramellata; chiude la Insanely Bad Elf, una imperial red ale, con un ampio bagaglio di note dolci come prugna, banana e miele (con la possibilità di invecchiamento).

Proseguendo verso il nord della Gran Bretagna, precisamente in Scozia, la birra natalizia fa capolino nel birrificio dei “pazzi” di Brewdog. Quest’anno hanno lanciato come birra natalizia una IPA da 6,2%, la Hoppy Christmas, molto aromatica con finale leggermente amaro.

Ritornando verso il centro Europa, proprio sopra alla nostra penisola , esiste una birra che tempo fa era considerata una vera e propria leggenda del natale, l’austriaca Samichlaus del birrificio Eggenberg Stohr. Oggi la possiamo trovare abbastanza facilmente, ma un tempo era prodotta una sola volta l’anno e veniva consigliata solo a grandi esperti birrai o ai pochi temerari che riuscivano ad apprezzare il suo aroma “estremo”. A suo tempo entrata negli almanacchi come una delle birre più “forti” al mondo (14%), questa birra dal colore rosso intenso e dal gusto estremamente dolciastro entra di diritto nella storia della birra in veste natalizia.

Come molti di voi avranno notato la birra artigianale sta invadendo pacificamente il mondo intero. Da questo punto di vista il paese con maggiore sviluppo è senza ombra di dubbio l’America, dove microbirrifici spuntano ogni giorno dall’est all’ovest del territorio. Qui incontriamo principalmente tre birre natalizie dei tre fra i più “anziani” e famosi birrifici artigianali marcati United States . Dal birrificio Anchor, la Anchor Christmas: una vera e propria bontà per gli appassionati! Ogni anno la ricetta di questa birra cambia – fortunatamente in minima parte – ma ogni volta riesce a sorprendere con un piacevolissimo aroma di pino e resina, per poi passare a note ciliegiose , di cannella e di vaniglia, con una gradazione alcolica di circa 5,5%. Dal birrificio Sierra Nevada la Celebration Ale, una amber ale da 6,8% dove spiccano principalmente tratti erbacei , agrumosi e di caramello. Infine dal birrificio Great Divide la Hibernation Ale , veramente un’ottima old ale dal colore ambrato con riflessi rossastri, i cui 8,7% sono perfettamente bilanciati, rendendo il dolce sapore caramellato incredibilmente leggero e beverino.

Vista la crescente diffusione delle birre di Natale presso i consumatori del nostro paese, negli ultimi anni anche alcuni produttori nazionali si sono cimentati in questo campo proponendo delle proprie birre di Natale.

Birrifici come Birra Del Borgo e Baladin ormai hanno pianta stabile in terra americana ed europea, riuscendo spesso ad entusiasmare appassionati di tutto il mondo. Anche da noi le birre natalizie cominciano ad essere una deliziosa sorpresa sotto l’albero e Baladin con la sua Noel ne è un perfetto esempio. Medaglia d’oro al Mondial de la Bière di Strasburgo 2009, questa birra viene particolarmente apprezzata per la sua “morbidezza”, con sensazioni biscottate ed un’ elevata speziatura , 9% di puro godimento. Da Birra del Borgo invece viene presentata un’altra grande birra natalizia prodotta nel 2010 : la 25 Dodici, che è forse la birra natalizia più buona d’Italia! 9,5% caratterizzati da una sensazione quasi vinosa del prodotto; riesce ad adattarsi perfettamente al clima, mentre le note di frutta sotto spirito (amarene) , un tocco di toffee e di caramello la rendono veramente unica. Come ultima birra, in rappresentanza della nostra terra toscana, abbiamo scelto St. Renna (9%) del birrificio lucchese Bruton. Prodotta con miele, cannella, ginger, vaniglia e buccia d’arancia, il risultato che ne viene fuori non può che essere da birra deliziosamente natalizia .

Beer Planet (http://www.facebook.com/pages/BEER-PLANET-ITALY-dedicato-a-tutti-gli-amanti-della-Birra/200869226989)
The Bad Elf pub (www.badelfpub.ithttp://www.facebook.com/bad.elf.pub)